Furti in cantiere: le soluzioni di localizzazione più efficienti per contrastare il fenomeno

Posted by Iulia Danilet on 16-nov-2021 13.11.03

Il mondo dei cantieri è particolare, proprio perché lo sono i mezzi impiegati nella realizzazione di un progetto edile. Parliamo di escavatori, pale, macchine per il trasporto o per il sollevamento di carichi come gru, autogru, elevatori, autocarri, dumper e rimorchi, che possono essere usati sul posto da un giorno fino ad uno o più mesi. Si tratta di veicoli molto pesanti e difficili da manovrare che rimangono in “spazi pubblici” il tempo che serve.

 

cantiere edile

 

 

Nonostante la loro grandezza però anche questi mezzi sono soggetti a furti e manomissioni proprio in virtù del loro valore elevato: parliamo infatti di costi di centinaia di migliaia di euro per veicolo tanto che spesso i mezzi vengono messi a disposizione dalle società di noleggio e non acquistate dalle aziende edilizie.

 

Furti in cantiere edile

I fattori che generalmente alimentano i furti sono le condizioni economiche causate dalle crisi economiche, dai periodi di pausa lavorativa, come può essere stata la trascorsa quarantena che ha tra le altre cose causato la perdita di posti di lavoro.

Nel nord Italia il problema dei furti ammonta al 40% sul totale di cantieri esistenti e in generale i furti di attrezzature rubate nei cantieri edilizi arrivano ogni anno ad un costo di 300 milioni fino a 1 miliardo di euro. E a quanto pare, tornano nel possesso dei proprietari purtroppo solo un quarto sui totali dei furti. Un costo ufficiale a cui non vengono aggiunti i rischi dei data breach strumentali supportati in cantiere e nemmeno quelli delle materie prime rubate. 

 

Sicurezza cantiere edile

In un luogo a così elevato rischio, la “debolezza” dei mezzi è che vengono lasciati senza un sistema di localizzazione dedicato. I cantieri edili, per il valore che espongono, hanno bisogno di vari sistemi di sorveglianza, anche privata, per prevenire che questi furti accadano. Anche se non è detto che questi ultimi non possano assicurare la protezione totale, in quanto si è riscontrato che i mezzi più leggeri vengono sottratti addirittura in presenza di persone che sorvegliano. Per i mezzi più pesanti però anche i ladri professionisti hanno bisogno del loro tempo e spazio. 

La sicurezza nei cantieri è l’attributo necessario per evitare i furti e per prevenire una perdita economica, tradotta in costi, tempi e mancata produzione. 

Essendo di fatto la professionalità dei criminali di livello sempre più alto, riuscire a prevenire con successo il danneggiamento degli attrezzi e i furti dei veicoli nei cantieri vuol dire:

  • Controllare le attuali condizioni di sicurezza;

  • Riconsiderare le misure di sicurezza obsolete;

  • Mettere in sicurezza gli oggetti di valore tramite sistemi IoT.

 

Le modalità di sicurezza più riscontrate nei vari cantieri sono i sistemi di allarme e sorveglianza utili a proteggere locali e zone di accesso ma non direttamente i mezzi e gli attrezzi della flotta.

 

Leggi anche: Antifurti per trattori agricoli, come proteggersi dai furti in campagna 

 

Monitoraggio / tracciamento macchine edili

Oltre a prevenire i furti ed evitare danni economici, le aziende con flotte in cantiere hanno la necessità di capire:

  • quanto tempo rimangono in cantiere i loro mezzi;

  • per quanto tempo i veicoli sono rimasti fermi o si sono spostati;

  • quando e per quanto tempo i mezzi entrano o escono dal cantiere.

 

Per rispondere a questa necessità SafeFleet, come altri utenti esperti del settore telematico, ha implementato la funzionalità “Geofence” con i relativi “Eventi/Allarmi Geofence”.

SafeFleet è un sistema di monitoraggio satellitare installato su oltre 70.000 veicoli in più di 6.000 realtà, monitorate all’interno del proprio portafoglio con clienti in tutta Europa. SafeFleet ha realizzato un portale che consente un controllo a 360 gradi della tua flotta.

 

Cosa ti offre SafeFleet?

  • Protezione elevata per tutti i mezzi del cantiere;

  • Connessione assicurata sempre tra te e i mezzi del cantiere;

  • Monitoraggio per ogni attività del mezzo, in movimento o sul posto;

  • Invio notifiche di intervento sul posto in caso di rilevamento spostamenti anomali;

  • Alert automatico via SMS/email se il dispositivo viene staccato;

  • SIM comprese con copertura internazionale e assicurazione garantita sulla registrazione continua dei dati, anche in zone con copertura debole;

  • Aggiornamento posizione ogni 20 secondi con mezzo accesso e ogni 30 minuti con mezzo spento;

  • Batteria tampone compresa per garantire la trasmissione della posizione anche quando i  mezzi sono privi di alimentazione diretta (per manomissione o batteria scarica);

  • Piattaforma in cloud che vuol dire accesso illimitato 24 su 24 al monitoraggio dei mezzi, da qualsiasi dispositivo collegato a Internet;

  • Sistemi sicuri con raccolta protetta dei dati, sempre disponibili;

  • Allarme in caso di manomissione dispositivo.

 

Leggi anche: Prevenire i furti in camper e tracciarlo con il localizzatore GPS

 

Le funzionalità più utilizzate del nostro sistema di tracciamento macchine edili sono:

  • Impostazioni parametri di lavoro;
  • zone geofence con notifiche di avviso d'ingresso e d’uscita dei mezzi;
  • registrazione automatica di tutte le attività connesse;
  • Impostazione notifiche personalizzate da ricevere via cellulare e/o email.

 

Quali sono i tuoi benefici se investi in un sistema di monitoraggio macchine edili come SafeFleet?

  • Riduci notevolmente il rischio di furto;

  • Hai il controllo sull’utilizzo autorizzato dei mezzi;

  • Riesci a minimizzare i rischi di distruzione fraudolenta dei mezzi e i costi di riparazione;

  • Ottimizzi indirettamente l'efficienza della produzione togliendo il fermo dei mezzi danneggiati/rubati.

 

monitoraggio satellitare imprese di costruzioni