L'importanza della formazione del conducente: come incide nella gestione della flotta

Posted by Iulia Danilet on 19-apr-2022 13.16.00

In quanto responsabile della flotta aziendale il tuo ruolo è quello di gestire l’attività dei mezzi, ottimizzando i costi a essi implicati e la loro efficienza. Ma hai mai pensato che gestendo anche l’attività mirata dei propri conducenti potresti aumentare la produzione della tua flotta e ridurre gli eventi sgradevoli come: incidenti, multe, rotture, etc?

Formazione del conducente della flotta_Safefleet

 

Gestire l’attività mirata dei conducenti vuol dire seguirli nel loro percorso lavorativo, misurando le loro competenze e i loro risultati. I diversi corsi di formazione indicati da far frequentare ai conducenti sono i corsi di guida sicura e gli workshop mirati su argomenti specifici, come ad esempio corsi:

  • di sicurezza e soccorso

  • di valutazione delle competenze

  • di gestione degli autoveicoli speciali o 

  • quelli dedicati ad argomenti amministrativi. 

 

Lo scopo della formazione del conducente è quello di migliorare la sicurezza, in primis, dei tuoi conducenti poi dei mezzi coinvolti e indirettamente aumentare la produttività e la redditività del tuo business.  

 

Formazione all’inserimento 

La formazione del conducente è importante e dovrebbe essere pensata come primo passo nel momento dell’inserimento del conducente in azienda. Durante l'elaborazione delle nuovi assunzioni, la formazione relativa alla guida dovrebbe essere parte integrante del processo. Ciò può includere sessioni sulle responsabilità dei conducenti, sui regolamenti della sicurezza stradale, familiarizzare con i loro futuri veicoli, controlli dei veicoli e altre caratteristiche di sicurezza. I conducenti possono anche essere informati sulle sfide organizzative rilevanti come il furto dei mezzi e del carburante, le procedure di sicurezza e soccorso, ecc.

 

Questa formazione iniziale, se ben svolta, può affrontare aspetti essenziali del loro ruolo e dei rischi connessi. Questi possono coprire:

  • Guida difensiva

  • Gestione della stanchezza e della fatica

  • Più consapevolezza su strada

  • Corso di sicurezza e primo soccorso

 

A seguire, durante il percorso lavorativo invece è indicato fare corsi di formazione di aggiornamento specifici per l’attività dell’autista o quelli che riguardano la sicurezza e la gestione dell’attività in generale.

 

Leggi anche: Come guidano i tuoi conducenti?

 

D'altro canto se pensiamo ai mezzi e al loro utilizzo, la formazione dei conducenti può diventare un fattore di svolta nel risparmio dei costi. Uno stile di guida aggressivo può costarti un mucchio di soldi, tempo e risorse preziose. La formazione in questo senso diventa un investimento a lungo termine con il quale tutte e due le parti vincono.

 

L’insegno delle skill di sicurezza ai nuovi conducenti dovrebbe essere parte di una strategia continua di formazione. Mantenere la sicurezza della flotta richiede sforzi continui quindi non c’è soluzione più adatta per migliorare la gestione della flotta e il comportamento dei conducenti che attraverso formazioni continue. 

 

Affinché le formazioni di sicurezza siano efficienti, queste dovrebbero essere supportate da altre azioni mirate a migliorare la gestione della flotta. Queste azioni potrebbero essere:

 

  • la gestione e motivazione dei conducenti attraverso la supervisione, il coaching e la leadership

  • organizzazione effettiva e l'allocazione delle mansioni

  • la manutenzione preventiva dei veicoli e i controlli di sicurezza regolari

 

Come pianificare un piano di formazione?

Per iniziare dovrai stilare un programma specifico di sicurezza adatto alle necessità della tua organizzazione. Per fare ciò devi studiare i rischi ai quali sono esposti in prima istanza i tuoi conducenti e poi i veicoli della tua flotta e le operazioni giornaliere. Utilizzando un sistema di monitoraggio della flotta potrai ricevere dati sugli incidenti accaduti, sui furti o sullo stile di guida. Dati che ti potranno far capire come stilare la valutazione del rischio della tua realtà per poi minimizzare questi rischi tramite le formazioni.

 

formazione dei conducenti

 

Progettare, implementare e gestire un efficace programma per la formazione dei conducenti della tua flotta è veramente importante, ma non è così facile. Per iniziare un’attività di formazione strutturata elenchiamo alcune fasi da prendere in considerazione.

 

1 - Identificare per prima cosa le esigenze di formazione dei conducenti della tua flotta

Sviluppando un profilo per ogni autista.


2 - Scegliere un approccio di formazione efficace

Scegliere la modalità di formazione dei conducenti potrebbe essere disorientante in quanto ad oggi ci sono vari metodi di formazione, ciascuno con i suoi vantaggi e svantaggi. Per aiutarti a prendere la decisione migliore abbiamo creato una lista:
  • Sessioni di gruppo e workshops - metodo conveniente che concilia qualità e prezzo, avendo il vantaggio di formare molte persone allo stesso tempo: durante questi workshop è ideale seguire corsi di sicurezza, primo soccorso e di aggiornamenti sulle regole della strada.

  • Programmi di formazione online - molto diffusi durante la pandemia ma anche nel periodo post Covid-19 sono i corsi online: alcuni si possono fare interamente davanti al PC il che comporta risparmio di tempo e ottimizzazione dei costi; tra l’altro risultano essere anche molto comodi. Utilissimi per la formazione continua o per l'addestramento correttivo in caso di incidente ma richiedono massima attenzione e coinvolgimento da parte dei partecipanti, altrimenti viene annullata automaticamente la loro validità. Se pensi che i tuoi conducenti non siano disposti a fare corsi in questa maniera meglio non acquistarli e scegliere la modalità classica che generalmente ha più impatto e cattura meglio l’attenzione.

  • Formazione sul mezzo o in strada - questo metodo dà risultati ottimi nelle sessioni di guida e manovra dei veicoli: qui parliamo della formazione individuale per i mezzi specializzati come potrebbero essere gli autoveicoli a uso speciale o quelli usati per i trasporti speciali ed eccezionali. Per essere efficienti questi corsi devono essere fatti singolarmente. Lo svantaggio è che richiedono tempo e possono diventare costosi se si ha una flotta grande. 

  • Tutoraggio conducente - un tipo di formazione indicato fare post incidenti, qualora dovessero esserci: il suo scopo è di capire al meglio l’impatto che l’incidente ha avuto sulla salute e le competenze del conducente e discutere i meccanismi in cui è accaduto. A queste sessioni possono venire in aiuto i dati forniti dai sistemi satellitari di monitoraggio veicoli. Nonostante un impegno costoso e che richiede tempo, questo tipo di approccio può portare un miglioramento in quelle che possono essere le future decisioni gestionali ma anche creare relazioni di forte fiducia con i dipendenti.

3 - Implementare il tuo piano

È importante sottolineare che il tuo piano dovrebbe presentare l'iniziativa ai conducenti come una parte positiva e benefica del loro lavoro.

Quindi, sviluppare un profilo completo sullo stile di guida e le competenze dei tuoi conducenti ti permetterà di essere più efficiente e proattivo nella preparazione e l’implementazione della formazione. Ad esempio, l'analisi delle informazioni sullo stile di guida come velocità eccessiva o accelerazione brusca, ti aiuterà a capire che tipo di interventi sono necessari per ridurre gli incidenti e identificare i conducenti che hanno bisogno di essere sensibilizzati in questo senso. 

 

Una volto identificati i problemi e stabiliti gli indicatori di performance potrai capire meglio la situazione della tua flotta e visualizzare la sua evoluzione.

 

I software per la gestione della flotta sono uno strumento di reale supporto per la formazione del conducente della flotta perché ti permettono di accumulare in un'unica dashboard le informazioni di tutti i mezzi e di tracciare, tramite report specifici, il loro progresso regolare. Queste informazioni andranno a migliorare la valutazione del rischio e a completare le lacune nella formazione futura.

 

Leggi anche: La prevenzione degli incidenti con le auto aziendali: come garantire la sicurezza dei dipendenti

 

Formazione continua e di aggiornamento

Queste sessioni di formazione di follow-up dovrebbero essere corredate da valutazioni periodiche dei conducenti e dai requisiti aziendali. Monitorare lo stile di guida con l'aiuto di software di gestione della flotta ti permetterà di creare e regolare i programmi di formazione in base alle esigenze del momento. Questa formazione di aggiornamento può basarsi sulla formazione ricevuta durante l'inserimento e può aiutare i conducenti a migliorare le loro abilità e ad essere comunque abituati ad una fase di verifica. Proprio per questo si raccomanda di effettuare corsi di aggiornamento dopo un periodo fisso così da creare un abitudine.  Questi possono includere:

  • Pratiche di guida economica

  • Abilità di guida difensiva

  • Gestione della fatica e della stanchezza

  • Nuova movimentazione di veicoli e attrezzature

 

Crescita professionale dei conducenti

Investi nella crescita professionale dei tuoi conducenti! Un’idea potrebbe essere creare un programma motivazionale che consenta ai conducenti di conseguire qualifiche in diversi passaggi. Qualifiche che possono corrispondere a livelli di abilità e responsabilità più elevati nell'organizzazione. Il programma motivazionale può dividere i conducenti più qualificati in conducenti con formazione Gold, scendendo a quelli con formazione Silver e infine a quelli con meno qualifiche con formazione Bronzo - che potrebbero essere i conducenti appena inseriti nella squadra.

 

I Vantaggi della  formazione dei conducenti della flotta_safefleet (Facebook Post) (1)

 

Le promozioni da un livello all'altro possono essere assegnate sulla base (ad esempio) di un record senza incidenti o del superamento di specifici corsi di formazione. Un sistema come questo incentiva anche i conducenti a sviluppare le loro competenze e salire a posizioni più elevate all'interno della vostra organizzazione.

 

 

Vantaggi della formazione dei conducenti

L'implementazione di programmi di formazione del conducente può apportare miglioramenti significativi alla tua attività. Lavorare con una società di gestione della flotta consolidata come SafeFleet può fornire al vostro business il supporto nella creazione della formazione di sicurezza del conducente.

 

Ecco come un sistema di monitoraggio e gestione flotta come SAFEFLEET può aiutarti nel processo di formazione aziendale: 

  • a mantenere in sicurezza i tuoi conducenti e i veicoli della tua flotta;

  • a migliorare lo stile di guida dei conducenti e indirettamente le performance della tua flotta;

  • a risparmiare tempo e denaro grazie ai report autocompilati.

 

Attraverso una consulenza mirata potrai discutere dei tuoi obiettivi organizzativi, identificare le lacune e trovare le soluzioni che ti aiuteranno a colmarle. 

 

 

gestione flotta aziendale ottimizzata