Localizzatore GPS per Ambulanze e veicoli sanitari: perché utilizzarlo

Posted by Alina Bestea on 16-feb-2018 10.23.30

Esistono poche situazioni in cui chi gestisce una flotta di ambulanze o trasporti sanitari può permettersi di essere disorganizzato. Il ruolo di questi servizi nella salvaguardia dei cittadini richiede una meticolosa organizzazione, che deve mirare alla massima efficienza possibile.

ambulanza.jpg

Un sistema GPS per ambulanze e veicoli sanitari, facile da usare, veloce e intuitivo, si rivela quindi assolutamente indispensabile per la gestione ottimale della flotta. Che si tratti di un servizio di ambulanza o di trasporti sanitari, un localizzatore GPS aiuta i manager delle flotte di servizi di emergenza a mantenere i propri veicoli nelle migliori condizioni di lavoro, a gestire con facilità i mezzi sul territorio, a  responsabilizzare la guida degli operatori, riducendo i comportamenti inadeguati, e a contabilizzare le ore di lavoro svolte per conto del 118.

Nella gestione di una flotta impegnata nel settore sanitario ci sono molti aspetti di cui è necessario tenere traccia, allo scopo di assicurare un servizio di eccellenza nei confronti dei cittadini e delle istituzioni. Verificando il corretto impiego dei mezzi da parte del personale volontario o del personale dipendente, si riducono di molto i costi e i rischi legati al trasporto di pazienti, sia nel lavoro primario, per il 118 regionale, sia nel lavoro secondario. È possibile fornire una prova di quanto effettivamente fatto dai mezzi, in caso di multa e in caso di trasporti eccezionali, come sangue e tessuti, da un ospedale all’altro.

Esistono delle funzionalità contenute nella piattaforma di monitoraggio veicolare SafeFleet pensate apposta per la gestione delle flotte che forniscono servizi di emergenza. 

  • Identificazione dei conducenti. Se conducenti differenti utilizzano gli stessi veicoli, è estremamente importante poterli identificare, così da avere un controllo efficace della flotta e delle responsabilità alla guida.
  • Passaggi presso punti di interesse. Il report “visite POI” è molto utile per i veicoli utilizzati nel trasporto di pazienti in dialisi o di altro tipo.
  • Comunicazione bidirezionale con i conducenti. Il Portale SafeFleet consente la comunicazione bidirezionale tramite la funzione SafeChat. Il responsabile della flotta sanitaria può assegnare nuovi incarichi, inviare messaggi riguardanti le attività da svolgere, o inviare referti e altri documenti importanti per il paziente.
  • Controllo dei costi legati ai sinistri passivi. SafeFleet svolge questa funzione in modo completo e preciso evidenziando, secondo per secondo, la dinamica di tutto ciò che accade durante la guida.
  • Trasporti di sangue e tessuti a temperatura controllata. SafeFleet in questo è all’avanguardia grazie ai propri sensori di temperatura. In questo modo eviterete di incorrere in sanzioni e avrete sempre una prova del rispetto delle condizioni di trasporto previste. In più, c'è la possibilità di avere un allarme ogni qualvolta la temperatura superi un certo range predefinito.

 


"Utilizziamo con ottimi risultati i report generati in tempo reale dalla piattaforma SafeFleet: distanze percorse, tabella di  marcia, viaggi, controllo temperature, e molti altri report utili. Grazie anche a SafeFleet, abbiamo tutto quello che serve perché la nostra flotta auto svolga la sua attività in maniera corretta, rapida ed affidabile, a livelli di eccellenza. Per questi motivi consigliamo SafeFleet a chiunque abbia bisogno di un sistema completo per la gestione della flotta." - Fabio Caminiti, Heart Life Croce Amica


Richiedi un preventivo