Come ottimizzare automaticamente i percorsi del parco auto per risparmiare tempo e carburante

Posted by Iulia Danilet on 30-ago-2022 11.29.20

Incrementare la redditività di un’azienda è l’obiettivo comune di tutte le imprese, che abbiano flotte piccole o grandi. Nel caso delle flotte aziendali la modalità principale per riuscire a farlo, oltre all’aumentare le entrate, è cercare di tagliare le spese cattive che altro non fanno che creare delle perdite. Una regola che può sembrare valida in tutti i campi ma per quanto riguarda una flotta è più facile perdere di vista diversi aspetti gestionali. 


software ottimizzazione percorsi stradali

 

L’unico modo per riuscire a tagliare le spese inutili di una flotta è farlo attraverso un’organizzazione strutturata e precisa circa tutti i meccanismi che compongono l’attività, come ad esempio:

 

  • dare la priorità al monitoraggio del consumo di carburante
  • mantenere a livelli alti lo stato dei veicoli (attraverso una manutenzione preventiva e un carico di lavoro adatto)
  • ottimizzare i percorsi, così da non sprecare alcun chilometro
  • gestire con precisione la flotta per ridurre i costi

 

Può sembrare davvero un’impresa fare tutto ciò ma ora è molto più facile: la digitalizzazione può cambiare decisamente la qualità e l’efficienza delle flotte aziendali, attraverso l’impiego di numerosi strumenti di misurazione, semplificazione e automatizzazione del lavoro.

 

Leggi anche: Come migliorare la soddisfazione del cliente utilizzando un sistema per l’ottimizzazione dei percorsi

 

I costi relativi al consumo di carburante, come anche quelli della manutenzione dei mezzi, influiscono sul budget dell’impresa: ottimizzare le risorse a disposizione e ridurre i costi aziendali relativi a processi e attività è possibile attraverso un accurato monitoraggio quotidiano dell’attività delle vetture aziendali.

 

Tornando al discorso che trattiamo oggi, analizziamo cosa vuol dire l’ottimizzazione dei percorsi stradali per mezzo di un sistema di gestione flotte aziendale.

 

Per fare più chiarezza elenchiamo di seguito le principali differenze tra la pianificazione manuale e la pianificazione automatizzata dei percorsi stradali.

 

pianificazione manuale vs automatica

 

Come programmare un itinerario?

Programmare un itinerario attraverso un sistema automatico di calcolo percorsi, per mezzi pesanti e non, vuol dire utilizzare un software per la pianificazione dei percorsi stradali. Questi software si trovano separati ma a volte si presentano come funzionalità secondarie all’interno dei programmi di gestione dell’ attività delle flotte.

 

A prescindere del programma utilizzato, i passi sono gli stessi: in pratica, affinché il software possa ottimizzare il giro consegne, bisogna inserire all’interno della piattaforma tutte le informazioni necessarie come:

  • veicoli
  • caratteristiche veicoli (targa, modello, misure, peso, etc)
  • indirizzi di consegna (POI)
  • orario di consegna
  • il numero di centri di distribuzione
  • i magazzini o le aree residenziali che il conducente deve visitare
  • misure e carichi accettati in conformità con i requisiti ambientali e aziendali vigenti
  • indirizzi di partenza

 

Un sistema software di calcolo dei percorsi è in grado di valutare la disponibilità delle risorse e la sicurezza del conducente così da poter pianificare, cambiare rotta o cambiare pianificazione senza mettere a repentaglio la relazione con il cliente, il programma o la sicurezza dei conducenti.

 

Leggi anche: Risparmiare sui costi grazie al controllo delle vetture aziendali

 

Nonostante sia un servizio visto più spesso all’interno del settore distributivo per organizzare il giro consegne è in realtà un servizio indicato anche per le flotte dei mezzi pesanti perchè aiuta ad ottimizzare i percorsi dei camion, il che vuol dire ottimizzare le ore di lavoro e i consumi, oggi ancor più di ieri non indifferenti.

 

Tutti i vantaggi sulla pianificazione dei percorsi stradali

  • risparmio di costi e tempo attraverso la funzionalità di pianificazione a lungo termine
  • miglioramento della relazione con i clienti grazie alle consegne più rapide e puntuali
  • riduzione e misurazione in tempo reale dei costi operazione
  • prolungamento della vita dei mezzi
  • personalizzazione e adattabilità del programma a qualsiasi flotta

 

Per riassumere, implementare un sistema per l’ottimizzazione dei percorsi stradali ti porterà una serie di benefici molto importante per gli obiettivi a lungo termine della tua società. Oltre ad aiutarti nei processi operazionali, guadagnerai valore e aumenterai il tuo vantaggio competitivo sul mercato.

 

Con il sistema di monitoraggio satellitare SafeFleet puoi avere:

 

  • monitoraggio dei mezzi in tempo reale
  • pianificazione e calcolo percorsi 
  • ricezione report automatici sull’attività dei mezzi (partenze, fermate, orari di lavoro, consumi, apertura porte)
  • impostazione delle notifiche via mail e/o cellulare per quanto riguarda gli eventi di guida (frenate, accelerazioni, velocità eccessiva o impatti) o manomissioni dell’auto o del satellitare
  • controllo ore di guida e sensori di temperatura
  • controllo carburante (consumi, livello del carburante e stato batteria per i veicoli elettrici)

 

software safefleet percorsi stradali